Fabricamenti

Home - Fabricamenti

DERIVE/percezioni urbane
sabato 28 maggio 2016
Loggiato del Buon Gesù - Fabriano
dalle 16:30 alle 19:30


 
 Fabricamenti, in collaborazione con Archeomega, organizza per il giorno 28 maggio 2016 una nuova esperienza di "Derive/percezioni urbane" in occasione del convegno nazionale di Feder Trek ‘APPENINO DA RIVIVERE’ all’interno del programma del festival ‘LO SPIRITO E LA TERRA’ .
 
Un’ azione che prende spunto dalla “deriva urbana”, una tecnica di esplorazione utilizzata dal movimento Situazionista, attivo negli anni 60.
 
Immergersi in una Deriva, significa lasciarsi andare alle sollecitazioni dell'ambiente, scegliere in modo non razionale il percorso da seguire, smarrirsi consapevolmente fra le pieghe della città.
Chi partecipa, si lascia trasportare in un percorso emotivo dalle suggestioni e sensazioni che la città ispira, seguendo direzioni assolutamente accidentali, fuori da itinerari turistici prestabiliti.
 
Non è un semplice perdersi romantico, ma un modo consapevolmente istintivo e sensoriale di intendere la città.
Si tratta di una conoscenza rinnovata che scaturisce dall'inte(g)razione del soggetto con il paesaggio, il cui carattere deriva  dall'azione di fattori naturali e/o antropici e dai loro scambi reciproci.
 
Ai partecipanti la città si svelerà nei suoi elementi architettonici, ma soprattutto nelle passioni che la permeano e la plasmano ogni giorno: la città del fare mostrerà tutto il suo fascino e splendore grazie all’inventiva e all’originalità di chi la anima.
 
In concreto, fissati il punto di partenza e di arrivo al Loggiato del Buon Gesù, nei pressi della Pinacoteca, alle 16:30 si darà inizio alla DERIVA. Nel tempo di tre ore i partecipanti potranno camminare senza regole di orientamento prestabilite, esplorando e sperimentando tutti i percorsi possibili, cogliendo o meno le sollecitazioni che gli "elementi di attrazione", incontrati casualmente lungo il cammino, sapranno innescare.
 
Ciascun partecipante sarà dotato di una cartina e sarà libero di portare con sé gli strumenti più idonei all'esplorazione per fissare le sensazioni e catturare l'esperienza urbana. Alla fine dello “stravagante percorso”, una volta arrivati nel punto di arrivo, chi vorrà potrà condividere con gli altri le proprie emozioni, riflessioni e considerazioni.
 
Con il contributo della cittadinanza le vie saranno disseminate, in modo imprevisto, degli “elementi di attrazione": manifestazioni del carattere della città, del suo peculiare modo di respirare e aspirare.
Un lavoro in rete, sinergico, che nasce dalla valorizzazione e dalla cooperazione delle rispettive competenze e tende alla creazione di un progetto comune, volto a rivoluzionare la fruizione turistica tradizionale della nostra città.
 
Hashtags per condividere e fissare le sensazioni catturate durante l'esperienza urbana :
#DeriveFabriano #fabricamenti #archeomega #fabriano #igersfabriano
 
 
Info e contatti
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.fabricamenti.it

Condividi:

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 

Fabriano: ottavo appuntamento con “INTERNO.giorno” sabato 13 febbraio 2016 dalle ore 17.00 alle ore 20.00. L’associazione culturale fabricamenti propone un incontro sul disegno.

 

Titolo : INTERNO.giorno/segni dalla realtà

Coordinamento: fabricamenti

Luogo: Via Mamiani n. 37 – Fabriano (AN)

Data: sabato 13 febbraio 2016

Durata: sabato 13 febbraio 2016 dalle ore 17.00 alle ore 20.00

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Prenotazioni:mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. sms:+39 334 750 4394

 

Per l'ottavo appuntamento con INTERNO.giorno, previsto per sabato 13 febbraio 2016 dalle 17.00 alle 20.00, fabricamenti invita Giacomo Burattini.

 

INTERNO.GIORNO/segni dalla realtà

Giacomo Burattini, disegnatore iperrealista

Stefano e Cristiana, ospiti

 

La passione per il disegno accompagna Giacomo fin dall'infanzia, ma è solo recentemente che ha trovato nell'iperrealismo la sua naturale forma espressiva. Partire da una foto per riprodurne i minimi dettagli e le imperfezioni che abitualmente sfuggono all'osservatore. Disegnare per ri-conoscere la realtà, ricomporla nei suoi frammenti in un equilibrio in cui ogni dettaglio rende reale quello vicino. Un percorso lento di autocoscienza con cui Giacomo entra in contatto con la realtà e la rimodella con la sua sensibilità. La perfezione della riproduzione omaggia le imperfezioni della natura, non celate ma valorizzate.

All' osservatore resta lo stupore e l'emozione di una visione rinnovata.

 

Fabricamenti, per questo nuovo appuntamento, propone l’incontro e il dialogo prendendo spunto dalla passione di Giacomo per il disegno e dall’interesse di Stefano per le incisioni e per la fotografia, per una chiacchierata sulla realtà e sui modi di raccontarla.

I visitatori saranno accolti dai padroni di casa, Cristiana e Stefano, appassionati delle arti, per un pomeriggio immerso in una atmosfera intima fra biscotti, tisane ed entusiasmi.

 

INTERNO.giorno, un’iniziativa che svela il cuore pulsante delle passioni vissute all’interno di abitazioni private, intende promuovere la cultura dell’accoglienza e sviluppare una nuova dimensione attrattiva per una città in cambiamento. Tutto questo attraverso percorsi di scambio e di approfondimento “intimo”, aprendo i confini delle mura domestiche ed entrando nello spazio del quotidiano attraverso l’arte, la musica, la cucina, la letteratura e tante altre passioni.

Un viaggio in varie case, in cui in ogni stazione c’è un ospite, calore umano, sentimenti e storie da condividere, ricercando il coinvolgimento emotivo dei partecipanti. Ospitalità, dunque, come tipo di relazione tra individui legata a gesti “rituali” come la stretta di mano, l’abbraccio dell’ospite, l’offrire una tazza di tè, l’offrire se stessi.

 

Per partecipare, è necessario prenotare entro venerdì 12/02/2016:

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - sms: +39 334 750 4394

Condividi:

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 

 

 

Fabricamenti sta preparando la terza edizione di Con.testi- identità da scoprire, una serie di appuntamenti nati dalla collaborazione tra l’associazione culturale fabricamenti ed il Comune di Fabriano che si svolge presso la Biblioteca Multimediale “Romualdo Sassi”.

 

Con.testi propone nuove chiavi di lettura del patrimonio storico-culturale conservato all’interno della biblioteca per ritrovare un legame tra la propria identità e quella collettiva.

Questa terza edizione, che si svolgerà per la durata di due mesi circa da febbraio ad aprile, prevede l’allestimento di una mostra fotografica, a partire dall’archivio Molajoli, recentemente catalogato e digitalizzato, cercherà di raccontare come siamo stati nel tempo e come siamo adesso. Verrà proposta una istantanea della trasformazione, in cui è raffigurata la città e le persone che la animano, le scelte personali che costituiscono pezzi dell’identità collettiva.

 

Il materiale fotografico presentato si dividerà in tre categorie:

 

Persone/Ritratti – si vede raffigurata solo la persona, decontestualizzata, ma immersa nella sua storia personale. Infatti, l’identità collettiva è interpretabile come insieme delle identità individuali.

Ad arricchire la testimonianza personale in forma di fotografia possono esserci aneddoti, ricordi, contenuti legati magari ad una singola personalità famosa.

 

La città/Luoghi – si vedono rappresentati i luoghi della città, i processi abitativi e di vita che li hanno trasformati, i ricordi e le storie (collettive o individuali) che ci educano. In questa categoria si pone particolare attenzione al cambiamento, allo scarto tra prima e dopo.

 

Società/Lifestyle – in questa categoria ricadono quelle fotografie in cui è possibile rintracciare un’azione o uno spaccato ben definito del contesto sociale collettivo; quale la dimensione particolare di un’associazione sportiva, di un evento cittadino, di un’attività sociale strettamente legata al territorio.

 

Per rendere più speciale questa azione riteniamo essenziale il coinvolgimento di tutte le associazioni e di tutte le persone che avranno voglia di condividere con noi i propri ricordi fotografici di qualsiasi tipo (vita privata, eventi pubblici, sportivi, divertenti, storici) in cui siano riconoscibili tracce di vita fabrianese, nonché Fabriano stessa.

 

Di seguito riportiamo le modalità di reperimento delle foto o link (collegamenti multimediali oppure oggetti fisici)

che ciascuno vorrà fornire per poter partecipare all'allestimento e/o contribuire alla formazione di un archivio digitale che sarà conservato in biblioteca. 

 

Sarà possibile consegnare il materiale:

- direttamente in biblioteca, dove il personale sarà disponibile a digitalizzare. (i tempi di riconsegna saranno dettati dal numero di foto presentate)

- inviandolo come allegato via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

- caricandolo dal sito www.fabrianodigital.it (cliccando su ‘invia una foto per con.testi’)

 

La pubblicazione e l'allestimento delle foto saranno effettuati dopo l’approvazione del comitato promotore.

 Appena sarà disponibile una liberatoria verrà inviata a tutti i partecipanti.

 

Per qualsiasi informazione scrivere una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 

Vi ringraziamo per la collaborazione

 

fabricamenti

Condividi:

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 

 

Fabriano. Nuova tappa delle condivisioni itineranti proposte dagli aperi.QUì.

L’associazione culturale fabricamenti invita ad una nuova esperienza di condivisione e riflessione, martedì 29 dicembre dalle 18.30 in piazza del Comune presso l’albero di natale.

 

 

 

Luogo: Albero di Natale, Piazza del Comune - 60044 - Fabriano (AN)

Data: 29 dicembre 2015

Apertura: ore 18.30

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.fabricamenti.it

 

“Voi date ben poco quando date dei vostri beni.
È quando date voi stessi che date davvero.”
(Khalil Gibran)
 

Una nuova tappa del percorso itinerante per aperi.QUì, gli appuntamenti informali dell'associazione fabricamenti alla ricerca del senso di comunità, in una nuova esperienza di condivisione.

 

Martedì 29 dicembre alle ore 18.30verranno proposti spunti di riflessione sul tema del dono, nel luogo simbolico dello scambio: l'albero di Natale.

 

Il rito che si svolge durante le feste natalizie si arricchisce di altri e profondi significati: il dono viene inteso non solo come scambio materiale di oggetti e regali, ma sopratutto come atto di condivisione del sé che infonde valore nel rapporto tra le persone.Il dono crea e rafforza i legami perchè incorpora  significato,  senso di reciprocità, cura.

 

Si può donare il proprio tempo, le proprie idee, le proprie conoscenze in maniera disinteressata, come nelle attività di lavoro volontario sociale e culturale.

Partecipando alle azioni di volontariato ci si rende disponibili a donare se stessi come atto teso agli altri, alla comunità; un dono che non pretende di ricevere nulla in cambio, ma poggia sulla certezza che sarà il dono stesso a restituire la ricchezza di partecipare e poter contribuire in maniera attiva per la comunità

 

La formula dell’ aperi.QUìsarà sempre la stessa, ogni partecipante dovrà intervenire portando con sé il suo contributo: il necessario per l'aperitivo e la voglia di entrare in relazione con gli altri come dono verso la comunità con la propria cultura, capacità, intelligenza, potenzialità.

 

Ogni singolo partecipante è invitato a farsi lui stesso attore proponendo spunti di riflessione, in linea con lo spirito dell'evento e dell'associazione stessa: la crescita culturale attraverso la condivisione collettiva.

 

 

Per informazioni e contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   - www.fabricamenti.it

Condividi:

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 

L'11 ottobre fabricamenti torna con una nuova azione
"Derive/percezioni urbane" per la Giornata Nazionale del Camminare.
vi aspettiamo alle ore 18:00 al loggiato del Buon Gesù per una esplorazione insolita della nostra città.
non mancate!

Fabricamenti raccoglie l'invito di Feder Trek a partecipare alla Giornata Nazionale del Camminare che si terrà il giorno 11 ottobre 2015 con l'iniziativa "Derive/percezioni urbane".

La nuova azione fabricamenti prende spunto dalla "deriva urbana": una tecnica di esplorazione utilizzata dal movimento Situazionista, attivo negli anni 60. Compiere una Deriva, nella logica situazionista, significa lasciarsi andare alle sollecitazioni dell'ambiente, scegliere in modo non razionale il percorso da seguire, smarrirsi consapevolmente fra le pieghe della città.  E' una tecnica spontanea di esplorazione urbana senza alcun tipo di limitazione o delimitazione, che mira alla comprensione e alla conoscenza della città, percorrendola fuori da  itinerari turistici prestabiliti e  seguendo direzioni assolutamente accidentali; un percorso libero, ma critico, sul terreno urbano.

Fissati il punto di partenza e di arrivo in prossimità del Loggiato del Buon Gesù, nei pressi della Pinacoteca, alle 18:00 si darà inizio alla DERIVA. Nel tempo di due ore i partecipanti potranno camminare senza regole di orientamento prestabilite, esplorando e sperimentando tutti i percorsi possibili, cogliendo o meno le sollecitazioni che gli "elementi di attrazione", incontrati casualmente lungo il cammino, sapranno innescare.

Ciascun partecipante sarà libero di portare con se degli strumenti più idonei all'esplorazione e che gli permetteranno di fissare le sensazioni e catturare l'esperienza urbana.  Inoltre sarà dotato di una cartina in cui saranno riportati solo il punto di partenza e di arrivo.

"Derive" di fabricamenti si propone di innescare una relazione attiva nel vivere la città, con l'intento di riattivare lo spirito di osservazione e la curiosità nei confronti della città,  aumentare la sensibilità nell'osservare e nell'attraversare luoghi ,anche familiari, grazie l'introduzione di "elementi di attrazione" per una diversa lettura del tessuto cittadino.

L'azione proposta per la giornata del camminare, è un esperimento,il punto di partenza per lo sviluppo di un progetto di percezione interattiva della città volto a rivoluzionare la fruizione turistica tradizionale, integrando elementi che arricchiscono l'esperienza urbana e guidano il visitatore attraverso scenari sempre differenti.

Derive, come ogni azione di fabricamenti  si propone di coinvolgere le associazioni presenti sul  territorio, lavorando in rete , attraverso la valorizzazione delle rispettive competenze, per la creazione di un progetto comune, volto alla  crescita della nostra città. Diverse espressioni artistiche verranno chiamate a curare, insieme a fabricamenti, la definizione degli elementi di attrazione.



http://www.giornatadelcamminare.org/gdc2015/



https://www.facebook.com/events/1472943509678324/




--
www.fabricamenti.it

www.facebook.com/fabricamenti

www.twitter.com/fabricamenti


https://instagram.com/fabricamenti

 

 

Condividi:

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

fabricamenti propone una serie di iniziative per animare la foresta di coOpera.
Il secondo appuntamento è 'IMAGINARY LANDSCAPES IN MY MIND' con Marco Agostinelli

Sabato 18 LUGLIO alle ore 19:00

l'incontro è gratuito e aperto a tutti.

vi aspettiamo al Chiostro minore del complesso di San Domenico c/o il Museo della Carta e della Filigrana.

--
www.fabricamenti.it
www.facebook.com/fabricamenti
www.twitter.com/fabricamenti
https://instagram.com/fabricamenti

 

Condividi:

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Ci siamo quasi!

ONE BIG COLOURs è alle porte, cosa succederà?


Per partecipare alla festa dei colori non è necessario prenotarsi, registrarsi, né pagare alcun biglietto.


Basta venire nella Piazzetta di Collamato con tanta voglia di divertirsi.


L'ingresso alla festa è gratuito. saranno distribuite gratuitamente le bustine per partecipare ai lanci collettivi delle polveri colorate.

Per contribuire alla realizzazione della festa si può donare fino al 10/07, anche con una offerta minima, alla raccolta fondi on line. basta cliccare a questo link! http://www.eppela.com

vi aspettiamo sabato!

Segui fabricamenti  su facebook , instagram e twitter.
www.facebook.com/fabricamenti
www.twitter.com/fabricamenti
https://instagram.com/fabricamenti

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

 

 

 

 

ore 16:30 - Laboratorio arte terapia
ore 17:00 - Inizio festa
ore 17:30 - Danza aerea con 'Circo in Valigia'
ore 17:45 - Danza Bhangra con la comunità sikh
ore 18:00 - PRIMO LANCIO COORDINATO
ore 18:10 - Color[3.0] compagnia Ref Movement
ore 18:30 - Danze africane con Tabala Thioune  
ore 19:00 - Mandala con i nastri
ore 19:30 - SECONDO LANCIO COORDINATO
ore 19:15 - Dj set con Benty DJ

 

Attività parallele:

Personalizzazione magliette con Centro culturale Islamico

Condividi:

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

la magia si ripete

sabato 11 luglio 2015 torna l'energia colorata di ONE BIG COLOURs - la festa dei colori
nella Piazza del Castello di Collamato, Fabriano

                               Grazie a Victor Torresan e Stefano Lancioni

ONE BIG COLOURs 2015

La festa dei colori



 Sabato, 11 Luglio 2015

Piazza del Castello di Collamato

Grazie a Victor Torresan e Stefano Lancioni

 

ONE BIG COLOURs 2015

La festa dei colori



 Sabato, 11 Luglio 2015

Piazza del Castello di Collamato


 

E’ giunto alla terza edizione il grande evento “One Big Colours”: la festa dei colori, organizzata dall’associazione fabricamenti con “Mosaico cooperativa sociale” , in collaborazione con il Circolo della Parrocchia di Collamato ed il patrocinio del Comune di Fabriano.
L’appuntamento per il 2015 è fissato per sabato 11 luglio. Ancora una volta la location della festa sarà la suggestiva e incantevole Piazza del Castello di Collamato. La piccola frazione, affascinante per la sua bellezza e la sua storia, è un vero gioiello per la città di Fabriano e merita dunque di essere valorizzata da eventi importanti.
 
“One Big Colours” è ispirato al festival indiano Holi una tra le più antiche celebrazioni indù che festeggia il risveglio della primavera e l’annullamento delle differenze di casta:un rito che annulla la paura di sporcarsi e il timore di mettersi in gioco, sganciata dalla connotazione induista, diventa per noi:
 
- una occasione di integrazione e di valorizzazione dell’individuo, la festa è un rito che annulla le differenze, la paura di sporcarsi ed il timore di mettersi in gioco;

- una opportunità di promozione territoriale, per valorizzare e far conoscere, tramite azioni "virali" sul web, il nostro territorio e, nello specifico, la bellissima piazza di Collamato resa ancora più suggestiva dal colore e dal nostro entusiasmo.
 
Il titolo della festa, in inglese, volutamente “sbagliato” per l’aggiunta della s di Colours, spiega che tanti colori formano un solo colore proprio come tante persone, ognuna con il suo modo di essere, sono parti integranti di un unico mondo in cui tutti possono esprimere liberamente il loro “colore”.
 
“One Big Colours” ha dunque un profondo significato legato all’integrazione e alla valorizzazione dell’individuo. E’ una festa di tutti e per tutti e per la realizzazione servono solo due elementi: collaborazione e coinvolgimento. Proprio con questo spirito si invitano all’organizzazione dell’evento sia le associazioni che si occupano di diversità e di integrazione, sia le scuole superiori affinchè ogni tipo di differenza (culturale, etnica, fisica e generazionale) possa essere superata.
La sinergia del lavoro di gruppo è sintomo importante di integrazione ed anche quindi la sola partecipazione all’organizzazione è un gesto rilevante per valorizzare il territorio, il dialogo e la condivisione.
 
Sabato 11 luglio, alle ore 17.00, all’interno delle mura del Castello di Collamato, avverrà il rito della colorazione: il lancio sincronizzato dei colori darà il via alla festa che proseguirà fino al tramonto.
 
Durante il pomeriggio sono previsti momenti di musica con dj, esibizioni di gruppi di danza, gruppi musicali e altre attività delle varie associazioni partecipanti.
 
Come nelle precedenti edizioni, si è scelto un sistema di finanziamento in grado di coinvolgere più facilmente chiunque desideri offrire il proprio contributo: il “crowdfunding”, o raccolta fondi collettiva, perché la festa sia davvero di tutti.
 
Partecipando alla raccolta fondi online ognuno potrà sentire la festa un po’ sua e renderne possibile la realizzazione.

Di seguito il link:
http://www.eppela.com/ita/projects/4156/one-big-colours-la-festa-dei-colori
 
Un ringraziamento a tutti coloro che ci stanno sostenendo con piccoli e grandi contributi.
Si ringrazia, inoltre, Radio Gold, Media partner della festa.

Per il programma, i dettagli sulla festa, sui colori e tutti i sostenitori www.fabricamenti.it
Segui fabricamenti  su facebook , instagram e twitter.
 

--
www.fabricamenti.it

www.facebook.com/fabricamenti

www.twitter.com/fabricamenti


https://instagram.com/fabricamenti

Condividi:

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 

giovedì 25 giugno il terzo appuntamento di coOpera: una nuova serie di iniziative dell'associazione culturale fabricamenti incentrata sul coinvolgimento attivo della cittadinanza per la creazione di un’opera collettiva.

 

Titolo : coOpera/madreterra

Coordinamento: fabricamenti

Apertura: ore 18:00-20:00 ...e oltre!

Luogo: Chiostro minore complesso San Domenico, Largo F.lli Spacca, Fabriano  - AN

Durata: 25 giugno - 02 agosto 2015

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. / 334 7504394

 

Fabricamenti partecipa al Festival “Lo Spirito e la Terra”, volto alla conoscenza del territorio e alla relazione tra spiritualità e natura, e propone coOpera, al suo terzo appuntamento, creando una interazione con il carattere di questa importante manifestazione per la città di Fabriano.

 “madre terra” è il tema proposto per coOpera, una installazione che potrà arricchirsi e prendere vita man mano grazie alla collaborazione di chi vorrà partecipare, ospitata nella suggestiva cornice del chiostro minore del complesso San Domenico per tutta la durata del festival, dal 25 giugno fino al 02 agosto 2015.

Nel chiostro adiacente al Museo della Carta sarà realizzata una foresta di rami protesi verso il basso a simboleggiare il rapporto tra uomo e natura e quello tra la natura e lo spirito che, attraverso il passaggio e l’azione delle persone, sarà in costante trasformazione: una foresta che prende vita e fiorisce grazie all’apporto di tutti coloro che vorranno lasciare il segno della propria presenza, nell’azione creativa di piegare la carta, realizzando un origami.

L’origami, l’antica arte giapponese di piegare la carta, ha un profondo significato simbolico e religioso e affonda le sue radici nei tratti più particolari della cultura scintoista, per cui la bellezza e la fragilità dell’origami rappresentano il ciclo vitale e la fine delle cose finalizzata ad una continua rinascita. La gioia di quest'arte non risiede nel foglio di carta, ma nell'atto stesso del piegare: una danza di mani che lavorano per dare vita ad un oggetto mai esistito prima.

Attraverso la realizzazione dell’origami, o scrivendo semplicemente un pensiero, ognuno potrà lasciare il segno della propria presenza, contribuendo alla creazione di un’unica installazione collettiva che si arricchirà di valore tanto più riuscirà ad essere rappresentazione della comunità.

Saranno messi a disposizione dei foglietti di carta e le istruzioni per creare degli origami semplici che il visitatore potrà realizzare e donare alla comunità per vivere una diversa esperienza di condivisione.
 

coOpera è realizzata all'interno del festival 'Lo spirito e la Terra' (www.lospiritoelaterra.it) con il patrocinio di Lions Club Fabriano.


coOpera sono azioni volte al coinvolgimento attivo della cittadinanza per la creazione di opere collettive. L’obiettivo è spingere le persone alla collaborazione, al fine di raggiungere uno scopo condiviso e di sviluppare la capacità di riconoscersi come “comunità”.

La riflessione sull’identità personale e sulla costruzione di un’identità collettiva, il superamento degli individualismi, l’attivazione di meccanismi di interazione sociale sono il filo conduttore di questa nuova serie di iniziative.


Fabricamenti vuole contribuire alla crescita sociale, economica e culturale di Fabriano attraverso la ricerca di modelli di sviluppo alternativi e la valorizzazione di potenzialità, risorse e conoscenze presenti sul territorio. Ogni azione di fabricamenti è generata intorno ai principi di condivisione e di intelligenza collettiva, fondamentali per portare sviluppo all’interno di una comunità in trasformazione. Inevitabile quindi privilegiare scelte di progetti condivisi che mettono in interazione le persone e i saperi creando nuove sinergie e ricucendo la frammentazione sociale e culturale.

Condividi:

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 

Dialogo Immaginario tra Ser Benigno Benigni vissuto nel XV Secolo e  Ill.mo N.O. Venanzo Benigni suo discendente vissuto nel XVIII Secolo.
Coordinamento: fabricamenti

Luogo dell'Incontro Piazzetta del Podestà Fabriano (AN),
si proseguirà poi per l'abitazione dei due personaggi dove si svolgerà il dialogo.

Data: lunedì 15 Giugno 2015

Durata: dalle 17.30 alle ore 20.00
si raccomanda la massima puntualità.
 
Info e Prenotazioni:
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - sms: 334.7504394

Fabricamenti vuole dare il proprio contributo al Palio di San Giovanni Battista proponendo un nuovo appuntamento con INTERNO.giorno, giunto ormai alla sua settima edizione, creando una interazione con lo spirito di questa importante manifestazione per la città di Fabriano.

“Cronache medioevali” è il tema proposto per l’evento che si svolgerà proprio nei giorni del palio: un salto nel tempo nella Fabriano medievale accolti, in maniera informale, dal padrone di casa e la sua signora nella propria dimora, con usi e sapori tipici del tempo.

All’incontro saranno, inoltre, presenti due illustri fabrianesi del passato, vissuti in epoche diverse, nello stesso edificio che ci accoglie, uniti dallo stesso sangue e dalla stessa città: Benigno Benigni (1370 c. – 1450), capostipite della prestigiosa e nobile famiglia, uomo politico di spicco prima e dopo l’eccidio dei Chiavelli, e Venanzo Benigni (1677-1747), appassionato di storia locale e impegnato uomo politico. Un loro dialogo ideale porterà tutti i presenti, anche grazie al supporto di studiosi della storia di Fabriano, a riflettere sulle vicende e sulle scelte di una città in cambiamento e su come la storia del nostro passato possa indicare, nel presente, una strada per un futuro migliore.

Si ringraziano Gherardo Noce Benigni Olivieri, Mauro Cucco, l’associazione Lokendil, La fabrica del gusto e Lorenzo Armezzani per la preziosa collaborazione.

L’ingresso è gratuito, ma per partecipare, è necessario prenotarsi in anticipo:

INTERNO.giorno è un’iniziativa ideata dall’associazione culturale fabricamenti con l’obiettivo di promuovere la cultura dell’accoglienza, aprendo i confini delle mura domestiche e svelandone il cuore pulsante, le passioni vissute all’interno, attivando percorsi di scambio e di approfondimento “intimo”, entrando nello spazio del quotidiano attraverso l’arte, la musica, la letteratura e tante altre passioni. Un viaggio attraverso varie case, in cui in ogni stazione ci sono un ospite, calore umano, sentimenti e storie da condividere, ingredienti per il coinvolgimento emotivo dei partecipanti.

www.fabricamenti.it

Condividi:

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Pagina 1 di 5